Novità IMU e TASI introdotte dalla Legge di Bilancio 2019

Pubblicata il: 29 Gen 2019

Con la Legge di Bilancio 2019 (Legge n.145 del 30 dicembre 2018),a partire dal periodo d’imposta 2019, si è esteso
anche al coniuge del comodatario deceduto, in presenza di figli minori, la riduzione del 50% della base imponibile IMU e
TASI per gli immobili concessi in comodato d’uso a parenti.
Inoltre, con l’art.1,comma 1133, si consente ai Comuni di mantenere anche per l’anno 2019, la maggiorazione TASI nella
misura dello 0,8 per mille, già deliberata per gli anni 2016, 2017 e 2018. Di conseguenza, i Comuni che per tali anni
hanno confermato la maggiorazione, nella stessa misura applicata per l’anno 2015 (art.1, comma 26 della Legge
n.208/2015), possono continuare a mantenerla anche per l’anno 2019 con espressa deliberazione del Consiglio
comunale.
Infine, si conferma anche la proroga per il 2019 della maggiorazione TASI nella misura dello 0,8 per mille e l’esenzione
IMU per i fabbricati colpiti dal sisma del 2012 fino alla definitiva ricostruzione (e comunque non oltre il 31/12/2019) per i
fabbricati ubicati nei seguenti Comuni:
Bastiglia, Bomporto, Bondeno, Camposanto, Carpi, Cavezzo, Cento, Concordia sulla Secchia, Crevalcore, Fabbrico,
Ferrara, Finale Emilia, Galliera, Guastalla, Luzzara, Medolla, Mirandola, Novi di Modena, Pieve di Cento, Poggio
Renatico, Ravarino, Reggiolo, Rolo, San Felice sul Panaro, San Giovanni in Persiceto, San Possidonio, San Prospero,
Soliera, Terre del Reno, Vigarano Mainarda, ( individuati dall’art.2-bis, comma 43, del D.L.n.148/2017).

Condividi sui social